mercoledì 19 maggio 2010

Gobierno de la ciudad de Milan apoya la marcha por la LIBERTAD DE CUBA

Foto: Cuba aprile 2010 repressione alle Dame in Bianco durante manifestazione.
Comunicado de prensa:
IL POPOLO DELLA LIBERTA’ AL FIANCO DEL POPOLO CUBANO CONTRO LA DITTATURA DEI FRATELLI CASTRO

“Non possiamo e non vogliamo dimenticare che, ancora oggi, alcuni popoli vedono la propria libertà personale e politica compulsata da regimi che non riescono ad accettare la democrazia come forma di governo. E’ora che il modo occidentale agisca in modo più deciso, tramite le istituzioni internazionali, contro il regime dittatoriale di Cuba.”

Così il Popolo della Libertà milanese si è espresso nella conferenza stampa di oggi durante la quale ha voluto esprimere la propria solidarietà ai dissidenti cubani che da mesi hanno intrapreso una campagna di sensibilizzazione sulle ennesime atroci persecuzioni dei fratelli Castro.

Marco Osnato (coordinatore cittadino vicario), Alan Rizzi (assessore allo sport e ai giovani), Lorenzo Malagola (consigliere comunale) hanno voluto dare un ulteriore segno di vicinanza a questa lotta per la democrazia aderendo alla manifestazione che si terrà sabato 22 maggio dalle 12 alle 14 in via Pirelli, 30 proprio per sostenere i tanti intellettuali - cubani e non - che da mesi, anche con scioperi della fame, denunciano la recrudescenza di soprusi e violenze perpetrati dal regime cubano.

“Non è più tollerabile che a tutt’oggi vi siano tre milioni di esuli cubani, più di ottomila persone fucilate, settantasettemila persone morte durante la fuga dal paese, addirittura quindici morti per sciopero della fame – hanno osservato i tre esponenti del PDL – crediamo che una denuncia forte possa risvegliare le troppe coscienze sopite. Nel mondo si sta finalmente riportando alla luce questo dramma anche grazie alle testimonianze di ex sostenitori del regime castrista.”

“Cinquantuno anni di dittatura militare hanno prodotto danni sociali e economici impressionanti in un paese che era molto più avanzato di altre nazioni vicine, saremo insieme ai dissidenti a manifestare sabato prossimo contro la dittatura comunista dei fratelli Castro e speriamo di vedere con noi tanti milanesi che come noi amano la Libertà” - Hanno così concluso Malagola, Osnato e Rizzi.